28 giugno 1943

Rispondi
Avatar utente
19=L=15
Vincitore Pallone d'Oro
Messaggi: 2719
Iscritto il: dom 20 feb 2022, 19:43
Località: Livorno

28 giugno 1943

Messaggio da 19=L=15 »

LIVORNO – Il 28 giugno 1943 Livorno subì un bombardamento aereo particolarmente pesante che causò la morte di numerosi civili, purtroppo inconsapevoli della inadeguatezza dei rifugi che erano stati allestiti dal regime per dare riparo alla popolazione.

Nei quartieri nord della città tante persone trovarono la morte in due rifugi per civili e in un altro rifugio destinato alle operaie che lavoravano in un gommificio nelle vicinanze della ferrovia.

Da tanti anni, nella mattina del 28 giugno, alcuni parenti, insieme a rappresentanti dell’Amministrazione comunale e delle Associazioni dell’antifascismo e della resistenza, si ritrovano spontaneamente nei luoghi dove un tempo sorgevano questi ripari, per deporre mazzi di fiori e commemorare le vittime.

Anche quest’anno le cerimonie organizzate dal Comune di Livorno (che sarà rappresentato dall’assessore Andrea Raspanti) insieme ad Anpi, Anppia, Anei, Aned sezione interprovinciale di Pisa e al Centro Studi Don Angeli, prevedono il ritrovo alle ore 10 di venerdì 28 giugno presso la lapide posta all’esterno dell’Istituto Tecnico Industriale di via Galilei 68. Al suono della sirena dell’originale sistema di allarme antiaereo ancora conservato all’Istituto, si darà il via al percorso commemorativo.

Quest’anno, per la prima volta grazie alle ricerche effettuate dalle associazioni, è prevista, nei vari luoghi, anche la lettura di gran parte dei nomi delle vittime.

Dopo, le altre due tappe in via Mastacchi 30 e al cippo di via delle Sorgenti, l’iniziativa si concluderà in via Baciocchi, presso la targa posta sulla facciata dell’Istituto La Provvidenza, con la lettura dei nomi delle 28 bambine che quel tragico giorno perirono nel bombardamento dell’asilo.


Https://www.livornosera.it/attualita-li ... ugno-1943/

Immagine

Fra parentesi questa lapide che si vede in foto lho sempre trovata essenziale e perfetta (per la guerra "fascista", senza tanti fronzoli).
Siate stramaledetti, ieri oggi e domani
"Bandera" amaranto, stretta in fronte, carica di dolor, ma terrà sempre fronte
Avatar utente
Etruria
Messaggi: 1906
Iscritto il: lun 18 gen 2021, 22:35

Re: 28 giugno 1943

Messaggio da Etruria »

Perfetta
Perché chiarisce le responsabilità
Di chi trascinò al disastro
Ci vendette ai tedeschi
Ci consegnò all' occupazione permanente usa

Grazie di aver ricordato!
Livorno ovunque giocherai
Noi siamo della Nord e non ti lasceremo mai
E tutti uniti..

Magnozzi Stua Silvestri Merlo Bimbi Lessi Picchi
Lupo Balleri Maggini Miguel Cristiano Lucarelli IGOR
Rispondi

Torna a “Storia, tradizione e memoria livornese”